learn Italian language

enjoy Italian Culture

Nuovi link per i livelli avanzati

Posted by Monica Corrias on October 28, 2007

Ciao a tutti, come va?

Le mie ultime settimane sono state piuttosto piene e caotiche. Spero che le vostre siano state più rilassate e all’insegna dell’apprendimento.

Questo post è per alcuni ex studenti che temono di perdere le abilità linguistiche raggiunte e vorrebbero sapere cosa fare perché ciò non accada. Di questo argomento ne avevo già scritto -ma solo dal punto di vista teorico- nella “pagina in italiano“, nell’articolo “Non è solo una questione di grammatica (italiana)!”. Ora cercherò di essere più concreta.

Il mio primo consiglio è sempre quello di cercare un madrelingua disposto a fare attività di “tandem” o scambio di conversazione. Suggerisco inoltre di ascoltare musica italiana, radio italiane e di vedere film (i dvd comprati in Italia hanno sempre il doppiaggio e i sottotitoli in italiano anche se non sono italiani).

Vi segnalo poi la presenza di nuovi link, adatti a chi voglia mantenere viva la conoscenza della lingua rimanendo informato su ciò che accade nel Bel Paese (l’Italia)😉

Attenzione, sono indicati per studenti che abbiano raggiunto almeno un livello intermedio d’Italiano.

Ho linkato alcuni dei più noti quotidiani italiani online, ma soprattutto due radio in streaming.

Vi consiglio in particolar modo i programmi domenicali di Radio 24, perché sono approfondimenti culturali e generalmente non si occupano di economia o di politica, come invece spesso accade durante la settimana.

Buono studio e buon ascolto!

4 Responses to “Nuovi link per i livelli avanzati”

  1. Annelies said

    Ciao Monica!

    Dapprima congratulazioni con il blog!

    Di sicuro non e facile mantenere il livello costruito nelle lezione quando non e fortunata/o di vivere in Italia. Ma grazie a l’internet si puo essere in contatto col Bel Paese. Oltre a radio in streaming ci sono anche moltissimi podcast a scaricare: p.es. http://www.radio.rai.it/radio2/podcast;
    http://www.audiocast.it (elenco dei podcast Italiani),…

    In attesa di ritornare a Roma ho deciso di frequentare un corso serale per non dimenticare, praticare e speriamo di migliorare.

    A presto!

    Un abbraccio.
    Annelies

  2. Monica Corrias said

    Ciao Annelies, grazie dei link. Non avevo segnalato i Podcast (file compressi che contengono intere trasmissioni audio e/o video), perché funzionano solo con l’ADSL e non tutti riescono a visualizzarli. Però hai ragione tu: sono importanti per sostenere l’apprendimento e quasi tutti ormai hanno la banda larga (tranne me, che però uso anche il pc della scuola).
    Buona idea quella del corso serale, spero ti diverta! Sono sicura che ti sarà utile e non solo per non dimenticare.
    Un abbraccio,
    Monica

  3. Zintia said

    Allora pensi che il mio livello sia abbastanza buono per quelli link che hai lasciato? io spero di si…
    Trovare un madrelingua qui in Inghilterra, a Sheffield, è un po’ difficile (ho conosciuto francesi e tedeschi, ma nessun’italiano/a ancora!)
    Non ascolto la radio italiana perchè non ho ancora internet a casa e allora non posso, ma sento la musica che ho (penso che già la conosci!) e qualche volta vedo dei film e stò cercando un buon libro in italiano per cominciare a leggere qualcosa… ma penso che il mio livello non sia così buono per leggere tutto, mi puoi raccomendare un libro che tu sappi che io posso capire senza problemi?
    bacioniiii professoressa on line!

  4. Monica Corrias said

    Ciao a tutti.
    Libri in italiano? domanda complicatissima. Ognuno di voi ha gusti e richieste differenti e trovo difficile consigliare libri.
    Tutti gli insegnanti si salvano segnalando Italo Calvino, e considerata la sua grande abilità linguistica, lo stile asciutto e apparentemente semplice, è un ottimo consiglio (però Calvino è un autore complesso e non sempre facile). Di Calvino forse potreste leggere Le cosmicomiche o Palomar, a me piacciono anche Le città invisibili.
    Interessante potrebbe essere Alessandro Baricco, se ne riuscite a sentire la musicalità; di lui vi segnalo Novecento che ha il vantaggio di essere breve.
    Divertente, ironico e qualche volta cinico è Stefano Benni, che ha la prerogativa di far sempre riferimento -diretto o indiretto- alla società italiana. (Qualsiasi libro va bene: sfogliatelo in libreria e poi scegliete).
    Sicuramente poco citato, ma passionale e scritto con uno stile che apprezzo molto (voi purtroppo potreste avere qualche difficoltà causata dalla presenza di frasi in dialetto), di Melania Mazzucco -vincitrice del Premio Strega 2003- vi segnalo Vita(che narra le vicende di alcuni personaggi realmente vissuti; il tema di fondo è quello dell’immigrazione italiana verso gli Stati Uniti).
    Ma siccome il consiglio seicentesco “Scegli un autore come scegli un amico” credo sia uno dei più utili per voi, ricordatevi che esistono, in italiano, ottime traduzioni di libri non italiani. Quando leggete non limitatevi al madrelingua.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

 
%d bloggers like this: